Perché usare i farmaci per dimagrire

P

Come è stato spiegato in altri articoli (es. Dimagrire è facile,mantenere il peso è impossibile), nella maggioranza delle persone, la dieta e l’attività fisica, non sono in grado di garantire un calo di peso adeguato e il mantenimento dei risultati raggiunti.

 In pratica, se si esclude la chirurgia bariatrica, solo l’uso di farmaci (e per alcuni versi i pasti sostitutivi) permette il mantenimento del peso nel lungo periodo [1].

“… solo l’uso di farmaci (e per alcuni versi i pasti sostitutivi) permette il mantenimento del peso nel lungo periodo.”

Piramide del trattamento dell'obesità
Piramide del trattamento dell’obesità

La terapia dell’obesità si può considerare, quindi, come una piramide composta di più livelli terapeutici:

  1. Tutti dovrebbero cercare di cambiare i loro stili di vita riducendo le calorie della dieta e aumentando l’attività fisica.
  2. I farmaci sono utili in coloro che non riescono a gestire il peso con i soli cambiamenti dello stile di vita.
  3. La chirurgia bariatrica è un’opzione per i pazienti con obesità grave, che non hanno risposto agli interventi di minore intensità.

La terapia farmacologica, serve perché:

  • Aumenta il numero di persone che risponde alla dieta.
  • Favorisce le modifiche dello stile di vita.
  • Aumenta la risposta alla dieta.
  • Migliora le malattie legate all’eccesso di peso (diabete, pressione, ecc.)

“non è tanto importante che il farmaco aumenti il numero di chili persi in coloro che riescono a seguire una dieta. Il vero obiettivo dell’uso dei farmaci è quello di permettere di seguire la dieta anche a coloro che, altrimenti, non ci riuscirebbero”.

In pratica, non è tanto importante che il farmaco aumenti il numero di chili persi in coloro che riescono a seguire una dieta. Il vero obiettivo dell’uso dei farmaci è quello di permettere seguire la dieta anche a coloro che, altrimenti, non ci riuscirebbero. Non solo nella fase di “dimagrimento”, ma anche (e soprattutto) nella fase di “mantenimento”.

Nei prossimi articoli vedremo quali farmaci sono a disposizione in Italia.

Bibliografia:

  1. Johansson K, Neovius M, Hemmingsson E. Effects of anti-obesity drugs, diet, and exercise on weight-loss maintenance after a very-low-calorie diet or low-calorie diet: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. Am J Clin Nutr. 2014 Jan;99(1):14-23. doi: 10.3945/ajcn.113.070052. Epub 2013 Oct 30.

About the author

Gianleone Di Sacco

Nato a Pisa nel 1959. Risiede a Milano dalla nascita.

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Milano con il massimo dei voti, specializzato, con lode, in Endocrinologia presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Dirigente Medico
U.O.C. di Malattie Endocrine e Diabetologia
Centro di riferimento per lo studio, la diagnosi e la terapia dell’obesità.
ASST Lariana – Ospedale Sant'Anna di Como

Membro di svariate Associazioni e Società Scientifiche, anche con incarichi istituzionali.

Da anni svolge attività clinica e di ricerca, in particolare, nel campo della terapia farmacologica dell'obesità.

By Gianleone Di Sacco

Post recenti

Archivi